“Condivido” Progetto Parole O_Stili – Gemelli 2.0 partecipa con tutte le classi

“Condivido” è un progetto educativo promosso da Parole O_Stili e rivolto a genitori, docenti e giovani studenti della scuola secondaria che vuole promuovere l’utilizzo di linguaggi non ostili in Rete.

Il fulcro dell’iniziativa è il Manifesto della comunicazione non ostile, la carta elaborata dalla community di Parole O_Stili per ridurre, arginare e combattere i linguaggi negativi che si propagano facilmente in Rete e che è ufficializzata, lo scorso febbraio, alla presenza dalla Presidente della Camera Laura Boldrini e a una platea di oltre 500 giornalisti, manager, politici, docenti, comunicatori e influencer.

Il programma

Al centro dell’evento ci sarà il Manifesto della comunicazione non ostile, il quale verrà raccontato, commentato e discusso dai giovani con il supporto di importanti e noti personaggi.

Come si svilupperà? Alle ore 09:30/9:45 vi consigliamo di connettervi a questa pagina, così da farsi trovare preparati. Ore 10:00 è l’ora delle ricreazione ma anche l’inizio della diretta quindi, pronti panini e merende e via all’inizio dell’evento!

Si susseguiranno sul palco dell’UniCredit Pavillion di Milano, e su quelli di Trieste, Matera e Cagliari numerosi ospiti, tra questi: la Ministra dell’istruzione, Valeria Fedeli, uno dei giocatori dell’ A.C. Milan, la cantante Chiara – vincitrice della sesta edizione del talent show X Factor, Francesco Piccinini – direttore di Fanpage.it, Dario Gasparo – docente vincitore dell’Italian Teacher Prize, i social media manager delle pagine Facebook Lercio e Commenti memorabili. Parteciperà con un videomessaggio anche Lodovica Comello, attrice e conduttrice di Italia’s Got Talent.A condurre l’evento è Paolo Ruffini, conduttore televisivo, attore e comico.

Scarica e condividi il Manifesto di Parole O_Stili

[wpdm_package id=’26064′]

 

 

Grande successo per l’Open Day Sport e Salute!

[et_pb_section admin_label=”section”][et_pb_row admin_label=”row”][et_pb_column type=”4_4″][et_pb_text admin_label=”Testo”]

Lunedì 12 dicembre, nel bellissimo spazio del Palazzetto dei Congressi presso il Comune Vecchio di Cecina, si è svolto l’Open Day Sport e Salute, l’evento organizzato dall’Istituto Scolastico Gemelli 2.0 in collaborazione con il Centro Diagnostico Rima e con la partecipazione di tantissime realtà del territorio, per parlare di un tema fondamentale, come è quello dello stretto legame tra sport, scuola, salute e territorio, e, nell’occasione, presentare ufficialmente a tutta la cittadinanza, il nuovo Liceo Sportivo Gemelli 2.0, che ha iniziato la sua attività con l’anno scolastico 2016-2017.

Numerosi esperti, professionisti dello sport a 360 gradi, rappresentanti delle diverse realtà sportive del territorio della Bassa Val di Cecina e delle istituzioni politiche si sono succeduti, portando testimonianze, riflessioni ed esperienze ad un pubblico numeroso ed attento.

Alessandro Paternostro e Monica Giuntini, coordinatrice del comitato scientifico del Liceo Sportivo Gemelli 2.0 hanno aperto la giornata delineando le motivazioni e gli obiettivi di questo nuovo progetto, mentre il vicesindaco Giovanni Salvini ha testimoniato il supporto del Comune di Cecina all’iniziativa.

Paolo Bettini, notissimo campione del mondo di ciclismo ha poi messo in luce l’importanza della formazione scolastica anche nel mondo dello sport, mentre Maurizio Foschi di MTB Cecina e Alessandro Regoli della Targa Cecina hanno rappresentato le numerosissime associazioni che da anni svolgono attività legate allo sport nel panorama cittadino ed oltre.

E’ stata poi la volta di R Team, presente con due dei tre componenti del team che parteciperà alla Dakar 2017, tra cui il primo disabile italiano a prendere parte alla corsa: a loro il compito di raccontare il forte, ma non scontato, legame tra disabilità e sport.

Infine, il giornalista Enrico Caracciolo ha portato la propria testimonianza di professionista della comunicazione sportiva, mentre Sergio Marchetti, radiologo del Centro Diagnostico Rima e Francesco Paperini, fisioterapista della Federazione Italiana Tennis hanno fatto un intervento di carattere medico-scientifico sul tema della riabilitazione sportiva.

[/et_pb_text][/et_pb_column][/et_pb_row][et_pb_row admin_label=”Riga”][et_pb_column type=”4_4″][et_pb_gallery admin_label=”Galleria” gallery_ids=”25690,25691,25692,25693,25694,25695,25696,25697,25698,25699,25700,25701,25702,25703,25704,25705,25706,25707,25708,25709,25710,25711,25712,25713,25714,25715,25716,25717,25718,25719,25720,25721,25722,25723,25724,25725,25726,25727,25728,25729,25730,25731,25732,25733″ fullwidth=”off” show_title_and_caption=”off” show_pagination=”on” background_layout=”light” auto=”off” hover_overlay_color=”rgba(255,255,255,0.9)” caption_all_caps=”off” use_border_color=”off” border_color=”#ffffff” border_style=”solid” posts_number=”12″] [/et_pb_gallery][/et_pb_column][/et_pb_row][/et_pb_section]